Il 2016 è l’anno della corsa: lo dice anche Mark Zuckerberg

Arriva l’anno nuovo e, come ogni volta, ognuno di noi stila una lista di buoni propositi ed obiettivi da perseguire nell’anno che verrà.
Se avessimo l’opportunità di dare una sbirciatina alle liste dei nostri amici, partner o persone che ci sono vicine, ci accorgeremmo di quanto siamo simili e di quanto dovremmo impegnarci di più nella comunicazione fra persone, perché, molto spesso, i desideri degli altri combaciano perfettamente con i nostri.

Purtroppo la tendenza della massa è quella di concentrarsi su se stessi e non sempre, quindi, siamo al corrente di ciò che pensano gli altri.
Tralasciando questa mera riflessione sulle nelle nostre liste…. Immancabile è la parte dedicata ai fioretti o alle rinunce, come quella dedicata ad i buoni propositi salutari: andrò in palestra, piscina ecc.. ecc..
4imagesAd ogni modo, almeno solo in parte, vi svelerò qualcosa riguardante la mia lista…. Non fate gli gnorri, sapete già di cosa sto parlando…. Correre, correre tanto, corre nei posti più improbabili, correre alle ore più assurde ed inseguire il sogno di poter correre ovunque nel mondo…Anche se fondamentalmente non è di me che vi volevo parlare questa volta.
Sul profilo personale dell’ideatore del social network per antonomasia, è apparso un post che ritrae, proprio il re dei Nerd, durante una corsa accompagnato da amici e credo qualche guardia del corpo, visto i fisici statuari, che si commenta e lancia una sfida per il 2016. Correre 365 miglia nel 2016… Partiamo dal presupposto che 365 miglia equivalgono alla bellezza di 587,411 Km, un obiettivo niente male per uno che, per mia deduzione, ha sempre prediletto una vita per lo più sedentaria.
Quindi….tutti a correre. La sfida è lanciata, il gruppo è creato, su Facebook naturalmente ;-),  con il nome A Year of Running dove proprio Mark pubblicherà personalmente i suoi progressi e le persone potranno discutere di Running (ho provato a mandare l’iscrizione, vediamo che succede).
Nel precedente anno, sempre Zuckerberg, aveva proposto A Year of Books, una cosa analoga dove, sempre lui,  avrebbe condiviso tutti in libri letti durante  il 2015… Quest’anno invece possiamo notare che , vedendo come la corsa vissuta come passione, ha coinvolto emotivamente anche il plurimiliardario americano.
imagesAdesso non mi resta che attendere la conferma di iscrizione, e spero vivamente , di poter infrangere la soglia che lui ha proposto.
Adesso mi domando… Quale sia il vostro obiettivo per l’anno nuovo. E rispondo…
Io corro… Magari stavolta ci incrociamo!