Una corsa diversa

Metodo Urban Running

Sicuramente da qualche parte ne ho sentito parlare, ma una cosa ė certa, non l’avevo mai sperimentato sulla mia pelle.
Sempre con i miei fedeli compagni di avventura, Andrea e Claudio, ci siamo ritrovati per fare della buona corsa. 

Sessione Giannasi Runtastic proStavolta però, carichi di impegni lavorativi, non siamo riusciti a pianificare la corsa. L’unica cosa certa ė il ritrovo.
Viale Adua, altezza Liceo Scientifico, ore 19:00.
Tutti pronti, Runtastic attivato e vestiti a dovere, visto il clima invernale ed un vento che fischia imperterrito nei nostri orecchi. E’ il momento di partire. Claudio si assume la responsabilità del tragitto e comincia a correre nel traffico dirigendosi verso Pistoia Centro.
Senza farmi troppe domande lo seguo sincronizzandomi al suo ritmo di corsa. Da lì in poi percorriamo circa 9 Km e qualche centinai di metri passando per il Centro, Piazza d’Armi, San Lorenzo, Viale Matteotti, zona Stadio ed il conseguente ritorno al punto di partenza di Viale Adua…passando fra auto e persone, che rendono improvvisa e spontanea la corsa, facendoci accelerare e decelerare continuamente.
Tirando le somme e sbilanciandomi esprimendo un giudizio, mi sento di affermare che non è andata poi così male, i ritmi sono stati molto buoni.
Correre fra le auto non ė niente male, se non fosse per lo smog che ci hanno fatto respirare; devo dire che la corsa ė stata molto piacevole, grazie ai cambi di passo frequenti e veloci che la hanno resa ancora più coinvolgente e, conseguentemente, mai monotona. Da riprovare.